Al via la raccolta firme per esprimere solidarietà e chiedere che sia lo Stato a sostenere le spese per la difesa del commerciante di Arezzo.

A cura di Giorgio La Porta – L’Italia si mobilità a sostegno del commerciante di Arezzo che ha freddato un ladro entrato nella sua azienda per derubarlo. Fredy Pacini era già diventato famoso perché dopo 38 furti era costretto a dormire in quel suo magazzino di gomme in provincia di Arezzo ed era già finito in TV a raccontare quella continua violenza subita.

È bastato l’ennesimo furto per far scattare l’esasperazione di quest’uomo che semplicemente si è difeso in casa sua e ha difeso quella merce che aveva acquistato con anni di duro lavoro e sacrifici.

Aveva affermato in TV di non riuscire più neanche ad andare più in vacanza per non abbandonare l’azienda e quel magazzino pieno di gomme e vederseli depredati dai soliti ladri che per ben 38 volte hanno avuto la meglio.

Questa notte di fronte all’ennesimo furto ha reagito sparando al ladro e uccidendolo sul colpo.

E’ stato immediatamente accusato di eccesso di legittima difesa, ma la maggioranza degli italiani si è schierata a suo fianco, tanto che nella zona sono apparsi striscioni con scritto iostoconfredy e moltissime persone della zona hanno espresso solidarietà al commerciante.

Lo stesso Matteo Salvini si è espresso con un tweet di solidarietà.

Noi non vogliamo solo mandare un tweet ma vogliamo esprimere solidarietà con una petizione on line in cui chiediamo che sia LO STATO A SOSTENERE LE SPESE PER LA DIFESA DI QUEST’UOMO. Uno Stato serio ha il dovere di schierarsi dalla parte dei cittadini onesti e difenderli dai balordi.

Vorremmo far diventare questa petizione virale e vorremmo che tutti voi oltre a firmarla la condivideste sui social per farla firmare.

ECCO IL LINK DELLA PETIZIONE

DI QUALE PERSONAGGIO POLITICO TI FIDI DI PIU'? Puoi esprimere fino a due preferenze.
VOTA