OLTRE 2000 BANCHETTI E 5000 VOLONTARI PER LA PIU’ GRANDE MOBILITAZIONE DELLA STORIA DELLA LEGA. UNA PETIZIONE PER CHIEDERE A MATTEO SALVINI DI NON MOLLARE. SI PUO’ FIRMARE ANCHE ONLINE.

La Lega diventa sempre di più un partito strutturato sul territorio e dopo il successo di Piazza del Popolo a Roma sfoggia l’esercito di 5000 volontari che sfideranno freddo e ghiaccio del week end per raccogliere firme a sostegno del Capitano Matteo Salvini.

Oltre 2000 punti di raccolta in tutte le città italiane, dall’estremo nord al sud, passando per un centro Italia che sta regalando emozioni forti al popolo leghista. Roma e le province del Lazio vedranno un dispiegamento di forze davvero capillare e abbiamo contattato Fabrizio Santori, uno dei responsabili della Lega del Lazio per avere un’idea di come il movimento si stia organizzando: “il 2 e 3 febbraio saremo in prima linea per difendere l’operato del ministro Salvini dall’attacco indegno che sta subendo per aver profuso il suo impegno nel difendere i confini nazionali e gli interessi dell’Italia. Il caso della SeaWatch e ancor più quanto si è sviluppato dopo la vicenda Diciotti, addirittura con la richiesta di procedere presso la giunta per le autorizzazioni del Senato, sono un attacco alla sovranità e al bene del Paese.
Il ministro Salvini – prosegue l’esponente leghista – ha fatto ciò che il popolo italiano va chiedendo da tempo, ovvero tutelare i propri interessi di fronte a un’Europa che ha sempre trattato l’Italia come uno stato satellite di cui disporre a piacimento, soprattutto sulla questione migranti.
La mobilitazione di questi due giorni è fondamentale per far capire ai tecnocrati europei che il popolo italiano ha ritrovato il suo orgoglio grazie al ministro Matteo Salvini. Ecco perché ci siamo mobilitati in massa con banchetti a sostegno del nostro leader, sotto l’insegna #Salvininonmollare. Non lasceremo solo il nostro ministro in questa battaglia e, anzi, gli faremo arrivare il nostro affetto, il nostro sostegno e l’invito a procedere su questa linea intransigente, che sta già dando i suoi frutti contro l’immigrazione clandestina”.

Oltre alla mobilitazione sul territorio, il web è il vero protagonista di questa giornata e in poche ore sono state raccolte oltre 200 mila firme sul sito www.salvininonmollare.it

Basta cliccare qui per essere reindirizzati alla home con la raccolta firme.

ELEZIONI EUROPEE: SE RICEVESSI OGGI LA SCHEDA ELETTORALE, CHI VOTERESTI?
VOTA