NASCE IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO. SALVINI VICE E SUPER MINISTRO ALLA SICUREZZA

NASCE IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO. SALVINI VICE E SUPER MINISTRO ALLA SICUREZZA

Oggi il giuramento del nuovo Governo. Metà squadra sarà composta da deputati e senatori eletti nel centrodestra tra le fila della Lega. Salvini sarà il nuovo Ministro dell’Interno e potrà occuparsi così direttamente di sbarchi e sicurezza. Un sogno ma anche una grande responsabilità.

A cura di Giorgio La Porta. E’ un giorno di festa in tutta Italia perché finalmente abbiamo un Governo che potrà occuparsi dei problemi del Paese e i ministri del PD e dell’Esecutivo Gentiloni domattina saranno definitivamente fuori dai ministeri. Se entriamo poi in casa leghista e andiamo a trovare quella base del centrodestra che ha sempre sostenuto Matteo Salvini e la Lega, allora la soddisfazione si trasforma in una festa degna della vittoria dell’Italia ai mondiali.

Oggi pomeriggio i nuovi ministri giureranno al Quirinale davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e nello specifico il ruolo più importante sarà per Matteo Salvini e Luigi Di Maio che sono i fautori dell’alleanza giallo-verde. Entrambi avranno l’incarico di vice premier e mentre Salvini avrà il Ministero degli Interni, per Di Maio ci sarà quello del Lavoro.

Importantissimo ruolo anche per Giorgetti della Lega che avrà l’incarico di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Per Giulia Bongiorno, inizialmente data come possibile Guardasigilli, ci sarà il Ministero della Pubblica Amministrazione, mentre per Gianmarco Centinaio il Ministero del Turismo e dell’Agricoltura. Torna il Ministero della Famiglia che per la prima volta avrà anche una delega specifica per la disabilità e vedrà come Ministro Lorenzo Fontana.

L’Esecutivo guidato dal Professor Giuseppe Conte vedrà invece gli esponenti del Movimento 5 stelle impegnati in altri importanti dicasteri. Riccardo Fraccaro ai Rapporti col Parlamento, Elisabetta Trenta alla Difesa, Alfonso Bonafede alla Giustizia, Giulia Grillo alla Salute, Erika Stefani agli Affari Regionali, Barbara Lezzi al sud e Danilo Toninelli a Trasporti e Infrastrutture.

Ci sono infine delle figure tecniche che avranno ruoli importanti. Da Moavero agli Esteri, Sergio Costa all’Ambiente, Marco Bussetti all’Istruzione, Tria all’Economia. Infine, il Professor Savona alle Politiche Europee.

 

 

By |2018-06-01T12:43:51+00:00giugno 1st, 2018|CENTRODESTRA, GOVERNO, in evidenza, ITALIA|1 Comment

About the Author:

One Comment

  1. Giovanni Pancari Giu 1, 2018 at 20:20 - Reply

    Più questo Governo è attaccato più mi convinco della sua bontà !!!! Tutti i mangia pane a tradimento hanno enorme paura di perdere il mal tolto !!! E faranno di TUTTO per immobilizzarlo e renderlo inviso !!!!! Avrà bisogno di molto sostegno incondizionato !!!!

Leave A Comment